background
18 febbraio 2017

Questa cosa

Questa cosa degli incontri speciali era ancora piuttosto speciale. La voce, i gesti e poi quello strano momento in cui ci si fermava, come ammaliati, per ascoltare. Avremmo potuto persino definirlo dialogo, senza alcuna remora. Uno dopo l’altro, uno insieme all’altro, in modo quasi naturale.
Non era mica come nei messaggi vocali!
La vita, intendo.


3 commenti

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>